Dichiarazione Stato d’emergenza, Pezzopane (Pd): ‘Sosterrò la richiesta’

L’Aquila. “Sosterrò con il Presidente Gentiloni ed in parlamento la richiesta della Giunta regionale di Stato d’emergenza – ha dichiarato oggi la senatrice StefaniaPezzopane – Bene ha fatto il presidente Luciano D’Alfonso, a deliberare la richiesta. Farò di tutto perché venga presto considerata la richiesta da parte del consiglio dei ministri”.

Stefania Pezzopane

Lo stato di emergenza, a seguito degli incendi boschivi che dal mese di luglio interessano il territorio abruzzese è necessario. “Dovranno essere accertati i danni, ma già adesso sono verificabili ingenti perdite e significativi impegni di spesa da parte dei comuni. Già ora la Protezione civile regionale, ha calcolato il coinvolgimento di oltre 90 comuni e gli incendi di medie e grandi dimensioni, circa 200, hanno interessato diverse località in Abruzzo con uno speciale accanimento in Valle Peligna. Sono stati interessati anche il Parco nazionale della Majella,il Parco nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga ed il Parco regionale Sirente-Velino. L’Abruzzo sta vivendo un momento difficilissimo. Attaccate le nostre montagne, boschi bruciati, animali protetti uccisi. I sindaci hanno dovuto fare numerosi interventi in estrema urgenza. La dichiarazione di stato di emergenza è fondamentale” conclude la senatrice aquilana

Già nel primo pomeriggio con una nota il sindaco di Pratola Peligna (Aq) Antonella Di Nino chiedeva: “Il governo nazionale riconosca subito per i territori colpiti dagli incendi lo stato di emergenza, accogliendo le istante che arrivano dai comuni che stanno ancora contrastando le fiamme divampate ormai da due settimane. Rivolgo pertanto un appello a tutti i parlamentari abruzzesi perché facciano a pieno titolo la loro parte sul terreno di una efficace e puntuale azione sul Governo per arrivare a questo risultato, dopo la richiesta avanzata dalla Giunta Regionale. Il momento è delicato, i roghi sono ancora attivi e la gestione della fase successiva, una volta domare le fiamme che ci stanno estenuando, sarà difficile e richiederà un adeguato supporto”.