Christian Micochero Report-age.com 2017

Micochero a Vallelunga bissa il successo del Mugello: 4° assoluto e 1°classificato nella speciale classifica Pro

Christian Micochero, centauro sulmonese che corre con la sua Yamaha R1 in uno dei più competitivi Trofei nazionali della classe regina, ha riconfermato sul tracciato romano di Vallelunga, la strepitosa prestazione ottenuta non più di 3 settimane fa al Mugello, con lo stesso identico risultato: IV posto assoluto e classificato nella speciale classifica Pro.

Christian Micochero Report-age.com 2017
Christian Micochero

A differenza della volta scorsa, tuttavia, quando il IV posto assoluto fu salutato quasi come una vittoria dopo la rottura del motore in prova, e il rocambolesco recupero effettuato in gara, questa volta il risultato lascia un pizzico di amaro in bocca tra le fila del team ovidiano, per il gran potenziale dimostrato nel corso del week-end, e non espresso a pieno. Infatti già nel corso delle prove ufficiali del sabato, Christian metteva in mostra il suo attuale stato di forma strepitosa, inanellando una serie di giri veloci che lo proiettavano subito nella zona alta della classifica. Addirittura, nel corso del time-attak decisivo, Micochero realizzava il record assoluto nel terzo settore (quello più guidato del tracciato romano) e, seppure rallentato subito dopo da 2 concorrenti più lenti, riusciva a concludere in 1 minuto 42 secondi e 2 decimi, nuovo record personale, V miglior tempo assoluto, e migliore qualifica della stagione, ad appena 6 decimi dalla pole position. Le aspettative dunque erano molto alte, vista la velocità e la consistenza del passo gara messa in mostra durante le prove. Purtroppo una partenza non brillantissima condizionava pesantemente il resto della gara. Il portacolori del Motoclub Abruzzo di Sulmona, infatti, transitava 6° nel corso del primo giro, alle spalle del trevigiano Volpato (2°classificato nella scorsa gara del Mugello), pilota molto veloce e difficile da superare, che ben presto gli faceva perdere contatto dal gruppetto di testa. Una volta liberatosi della scomoda compagnia, con un sorpasso mozzafiato in pieno curvone a oltre 220 km/h, Christian si gettava subito all’inseguimento del gruppetto di testa, cercando di riportarsi sotto. Nel corso del terzo giro abbassava ulteriormente il proprio record personale, portandolo a 1 minuto 41 secondi e 6 centesimo e dimostrando così di poter portare assolutamente lo stesso passo del gruppetto di testa, e guadagnando addirittura qualche metro su di loro. Quando il ricongiungimento sembrava essere quasi alla portata, anche grazie alla battaglia che infuriava per le prime posizioni (con conseguente scivolata del plurititolato pilota catanese Nuccio Zerbo), il pilota sulmonese iniziava ad accusare un cedimento dei freni, forse eccessivamente sollecitati nel corso della disperata rincorsa, che lo costringevano a mollare un po’ la presa e a doversi accontentare di un onorevolissimo IV posto assoluto, ad un passo dal podio. Questo piazzamento, insieme con un altro 1°posto conquistato nella speciale classifica Pro, rappresenta un bottino di punti pesantissimi per un Campionato, nel quale il pilota sulmonese sta recuperando posizioni molto in fretta, dopo un avvio di stagione non troppo felice. Resta sì un po’ di delusione per l’occasione mancata di poter battagliare per le posizioni da podio ma resta anche la grande consapevolezza di avere un giovane pilota che, da quando è entrato a far parte del Motoclub Abruzzo, ha iniziato un grande percorso di maturazione e di crescita che lo sta proiettando ai vertici assoluti del motociclismo agonistico nazionale.