Scientifico. Fuori da scuola i ritardatari anche se per qualche minuto e così saltano la prima ora

Sulmona (Aq). Il problema si ripropone puntuale, come un orologio svizzero, il martedì quando ogni ora di lezione per gli studenti si riduce a 50 minuti e alla prima campanella d’avviso (ore 8.15) 5 minuti dopo si accompagna il suono della seconda che segna l’avvio della prima ora lezione. “Per qualche minuto di ritardo restiamo fuori con la porta d’ingresso della scuola chiusa” raccontano i liceali che poi vengono fatti entrare verso le ore 9.

A parte la necessità di sincronizzare gli orologi, d’insegnare ai ragazzi la puntualità e il rispetto delle regole, alcuni  hanno segnalato il problema alla scuola, ma la questione non sembra risolta. A questo punto i familiari chiedono all’istituto che i ritardatari, soprattutto se minori, non restino fuori anche se per pochi minuti. Sarebbe logico accompagnare i minorenni sino all’ingresso del liceo e, in caso di ritardo, sarebbe giusto prendersela con i genitori. Sul piazzale i volti non sono solo quelli di altri studenti ritardatari, molti frequentano l’area a quell’ora. Questa mattina sarebbero rimasti fuori, racconta una liceale, quasi una quarantina di studenti che sono entrati nell’edificio scolastico solo verso le ore 9, saltando la prima ora di lezione: “Solo per qualche minuto di ritardo” raccontano. Dicono alcuni che spesso i ritardi sono dovuti alle corse delle corriere per questo non arriverebbero in tempo a scuola. In ogni caso, accompagnare i minori è una buona pratica, ma non tutti i genitori hanno questa possibilità soprattutto se la scuola è lontana da casa o dal posto di lavoro. Accogliere i ritardatari almeno all’interno della scuola, pur saltando la prima ora, garantirebbe maggiore sicurezza per i giovanissimi. Le regole vanno rispettate, certo, bisogna esser puntuali, sicuro, può esserci qualche contrattempo, capita, ma tutto questo non deve trasformarsi in un problema irrisolvibile. Non guasta un po’ di attenzione dei genitori, dei ragazzi e di elasticità da parte dei vertici del liceo scientifico, l’inverno è alle porte così come le probabili cattive compagnie.

mariatrozzi77@gmail.com